venerdì 18 ottobre 2019

Qualificazioni Euro 2020: due buoni pareggi contro Spagna e Romania, ma la qualificazione tramite girone rimane lontana (restano comunque gli spareggi di Nations League)

Due mezzi passi in avanti ne fanno uno per la Norvegia, che chiude la tournée ottobrina delle qualificazioni europee con due pareggi di prestigio che però forse non basteranno a ottenere il risultato grosso. Comunque quelli con Spagna e Romania sono due pareggi positivi, a livello di sensazioni e gioco ancor più che a livello di punti, e hanno messo in mostra quella che probabilmente sarà l’ossatura della squadra per il prossimo biennio.


sabato 12 ottobre 2019

Eliteserien 2019, 24° giornata: pareggiano Molde, Bodø e Odd, sicché in vetta non cambia nulla; il Rosenborg va ko e dice addio ai sogni di rimonta


Non è successo niente, per così dire. In una giornata parecchio interlocutoria, il terzetto in vetta si scopre all’improvviso piuttosto stanco e, piuttosto che fornire una prestazione a ferro e fuoco per lanciarsi nella volata scudetto, si rifugia in opachi pareggi che non modificano la situazione in vetta. Tutto sommato, va bene al Molde capolista, che mantiene inalterato il vantaggio sulle inseguitrici (il +5 sul Bodø inizia a essere un margine considerevole) ma al contempo vede abbassarsi di uno il numero delle partite da giocare; occasione sprecata invece per Bodø e Odd che, con una vittoria, avrebbero guadagnato due punti sulle rivali.

I giocatori del Tromsø esultano dopo uno dei cinque gol segnati al Kristiansund (foto da www.til.no)

sabato 5 ottobre 2019

Europa League 2019, 2° giornata: tracollo del Rosenborg in casa col PSV

Continua la parabola discendente dell’unica superstite europea, il Rosenborg di Eirik Horneland. In uno dei match casalinghi più complicati del girone D, quello contro il PSV Eindhoven, i bianconeri non sono riusciti ad impensierire la compagine olandese: nonostante alcune azioni interessanti, i troppi errori di possesso e uscita palla hanno scaturito il pesante 1-4 finale. Il PSV raggiunge così quota sei punti, mentre il Rosenborg resta fanalino di coda senza averne conquistato alcuno: solo il cammino un po’ incerto di Sporting Lisbona e LASK Linz, entrambe a tre punti, lascia aperta la possibilità di qualificazione, ma certo di fiducia ne è rimasta poca.

Un’immagine di Rosenborg-PSV (foto da www.rbk.no)

venerdì 4 ottobre 2019

Eliteserien, 23° giornata: un Bodø scatenato torna alla vittoria ma non si ferma nemmeno il Molde. In Coppa vanno in semifinale solo squadre di Eliteserien


Quattro vittorie consecutive, sette vittorie nelle ultime otto giornate durante le quali ha segnato diciannove volte subendo otto gol. Sono numeri importanti quelli che sta inanellando il Molde in questo finale di stagione, numeri che nessun altro sembra in grado di reggere, nemmeno il Bodø, che pur torna alla vittoria dopo aver fatto appena due punti nelle precedenti tre partite, nemmeno l’Odd, quattro volte senza vittorie nelle ultime otto, nemmeno il Rosenborg, incapace di vincere più di due partite di seguito.

Gli inviati dell’NRK a bordo campo nel prepartita di KFUM Oslo-Odd, quarti di finale di Coppa (foto Guttorm Lende dalla pagina Facebook del KFUM)

martedì 24 settembre 2019

Eliteserien 2019, 22° giornata: il Bodø fa cassa vendendo Amor Layouni ma non vince nemmeno a Ranheim, così il Molde scappa a +5. Colpo Godset in coda. E oggi scattano i quarti di Coppa di Norvegia


L’uovo oggi o la gallina domani? Pur in corsa per il primo titolo della propria storia, il Bodø/Glimt preferisce passare alla cassa privandosi – previo cospicua ricompensa, si capisce – dell’ottimo Amor Layouni, ceduto in settimana al Pyramids, società – come nome suggerisce – egiziana di stanza al Cairo. Si parla di un milione e mezzo di Euro che, sommati ai due milioni e mezzo stabiliti con l’AZ Alkmaar per la cessione del gioiellino classe 2000 Håkon Evjen, che però si trasferirà in Olanda solo il primo gennaio e finirà quindi la stagione in giallonero, fanno quattro milione di Euro, più o meno. Cioè: una barcata di soldi. Dire no a queste cifre in Norvegia, specialmente in una società di media levatura come il Bodø, è quasi impossibile...

Il momento dell’espulsione di Ohi Omoijuanfo durante la gara del suo Molde sul campo dello Stabæk (foto Vidar Ruud da www.aftenposten.no)

sabato 21 settembre 2019

Europa League 2019, 1° giornata: subito passo falso per il Rosenborg, sconfitto dal LASK

Inizia subito con il piede sbagliato l’avventura del Rosenborg nella fase a gironi di Europa League, in cui i campioni di Norvegia fanno parte del raggruppamento D insieme a PSV Eindhoven, Sporting Lisbona e LASK Linz. Il primo match della competizione ha previsto la trasferta in Austria, sponda Linz, squadra ambiziosa ma con poca esperienza europea ed eliminata, come i bianconeri, all’ultimo turno dei preliminari di Champions League. Anche se considerando il livello delle squadre del girone l’impegno di Linz è stato probabilmente uno degli ostacoli meno complicati, la differenza di ritmo e di volontà, avvertita sin dai primi minuti, ha fatto la differenza al punto di determinare l’1-0 finale, che condanna sin da subito il Rosenborg a un percorso già in salita.

Il bel colpo d’occhio del Linzer Stadion prima di LASK-Rosenborg (foto dal profilo Instagram del Lask)

martedì 17 settembre 2019

Eliteserien 2019, 21° giornata: un debordante Molde prova a scappare al Bodø, che inciampa sullo Stabæk; in coda si accende la lotta per la salvezza


Dare un’occhiata al calendario significa accorgersi subito che il 1° dicembre, all’ultima giornata dell’Eliteserien 2019, è in programma la sfida tra Molde e Bodø/Glimt. Per come si stanno mettendo le cose, potrebbe finire col diventare una sorta di finale scudetto tra le due squadre in lotta per il titolo. Lo scontro diretto alla fine significa semplicemente che, per avere speranza di portarsi a casa lo scudetto, entrambe le squadre sanno che possono arrivare all’ultima giornata con un margine inferiore ai tre punti e poi giocarsela senza dover stare a guardare cosa succede dagli altri campi. Chi vuole arrivare all’ultima giornata sicuro della vittoria, deve quindi provare ad arrivare a quell’appuntamento con un margine di vantaggio sulla rivale superiore ai tre punti. Ecco, il Molde, che oggi ha proprio tre punti di vantaggio sul Bodø (e una differenza reti abbastanza rassicurante +29 contro +16), questo sta provando a fare: mettere un divario tra sé e il Bodø sufficiente a vincere lo scudetto prima del pericoloso scontro diretto finale.

Jonathan Lindseth del Sarpsborg 08 esulta dopo aver segnato il decisivo gol dell’1-0 al Vålerenga nella partita che rilancia le quotazioni salvezza della propria squadra (foto Christoffer Andersen/NTB Scanpix da www.aftenposten.no)

martedì 10 settembre 2019

Qualificazioni Euro 2020: la Norvegia vince con Malta, pareggia con la Svezia e rimane a due punti dalla seconda posizione

Sono positive le sensazioni che la nazionale norvegese porta a casa dopo le due partite del girone di qualificazione a Euro 2020 giocate a cavallo del weekend: la bontà della rosa e delle idee in campo ben si sposa con una ritrovata consapevolezza, dovuta anche all’imbattibilità che dura da cinque turni, ovvero dalla sconfitta del Mestalla del 23 marzo 2019 contro la Spagna, tra l’altro prossima avversaria alla ripresa delle ostilità a ottobre. La speranza di poter lottare fino alla fine per la qualificazione, nonostante una situazione di classifica piuttosto complessa (ma non disperata), e al netto della “seconda chance” fornita dalla Nations League, è quindi viva.

Norvegia-Malta: il momento in cui Sander Berge segna il gol del momentaneo 1-0 per i padroni di casa (foto Børre Eirik Helgerud da www.fotball.no)

lunedì 2 settembre 2019

Eliteserien 2019, 20° giornata: il Bodø va ko in casa Odd e viene superato di nuovo in vetta dal Molde


Come in un gran premio di Formula 1 o Moto GP in cui i piloti in vetta si sorpassano e controsorpassano, lasciando presagire la spettacolare possibilità di un arrivo in volata, così in testa all’Eliteserien 2019 Molde e Bodø/Glimt stanno dando vita a una battaglia all’ultimo sangue per il mantenimento della vetta. Fino alla 17°, con la complicità di un calendario che gli aveva fatto giocare più partite che al Bodø, in vetta c’è stato il Molde; con i recuperi, c’è stato il sorpasso del Bodø; le squadre si sono trovate a pari merito in vetta alla 18°; allungo solitario in avanti del Bodø alla 19°; adesso, 20° giornata, ecco il controsorpasso del Molde. Siamo curiosi di vedere che succederà di qui alla fine: ci restano dieci giornate da gustarci con piacere; nel frattempo, vediamo che è successo nel weekend.

Il momento della (giusta) espulsione di Mike Jensen del Rosenborg nella partita in casa del Vålerenga (foto Berit Roald/NTB Scanpix da www.aftenposten.no)

domenica 1 settembre 2019

Coppe Europee 2019: ai playoff, semaforo rosso per Rosenborg (che comunque “retrocede” in Europa League, già sorteggiato il girone) e Molde

Turno nero per le norvegesi impegnate in Europa: entrambe le compagini hanno perso i rispettivi playoff di qualificazione, fallendo l’obiettivo stagionale.

Un’immagine di Molde-Partizan (foto da www.moldefk.no)

mercoledì 28 agosto 2019

Eliteserien 2019, 19° giornata: Molde e Odd pareggiano nel big match di giornata, uno straripante Bodø ne approfitta per tornare da solo in vetta


Visto che abbiamo finito gli aggettivi per descrivere la stagione del Bodø/Glimt, la quale sta andando oltre ogni più rosea aspettativa anche del più ottimista tifoso giallonero, proviamo a usare qualche numero. Ricorderete infatti la partita del 5 luglio di Oslo, l’ultimo stop subito dalla compagine del nord: in quell’occasione il Vålerenga dilagò per ben sei a reti a zero contro un disorientato Bodø, il cui tracollo fece presagire a taluni la fine delle ambizioni di gloria di una squadra che comunque – giova ricordarlo – due stagioni fa era in “serie B”.

L’esultanza dei giocatori del Bodø/Glimt dopo uno dei quattro gol segnati al Vålerenga (foto da www.glimt.no)

domenica 25 agosto 2019

Coppe europee 2019, andata playoff: sconfitte in trasferta per Rosenborg e Molde

Le squadre norvegesi impegnate nelle coppe europee hanno affrontato questa settimana l’andata dei playoff per disputare la fase a gironi di Champions ed Europa League. Tocca a Rosenborg e Molde tenere alto l’onore dell’Eliteserien: i bianconeri hanno affrontato la Dinamo Zagabria in terra croata, mentre gli azzurri sono volati in Serbia, nel mitologico stadio Marakana, per giocarsi la qualificazione contro il Partizan di Belgrado.

L’esultanza dei giocatori del Molde dopo il gol del momentaneo 0-1 a Belgrado (foto da www.moldefk.no)

mercoledì 21 agosto 2019

Eliteserien 2019, 18° giornata: il Bodø (che pareggia) e il Molde (che vince) sono insieme in testa alla classifica. Tra Odd e Rosenborg un 1-1 che non serve a nessuno.


Una squadra che non perde da sette partite contro una che non perde da cinque: il duello a distanza tra Molde e Bodø/Glimt, in attesa del 26 ottobre quando, a cinque giornate dal termine, ci sarà lo scontro diretto, si potrebbe riassumere anche in queste semplici cifre. Ossia: stiamo parlando di due squadre in grande forma.

I giocatori del Mjøndalen salutano contenti i non altrettanto felici avversari del Brann dopo averli battuti per 2-1. Per il Brann continua la tradizione negativa contro il Mjøndalen, squadra che nel 2014 allo spareggio ne determinò pure la clamorosa retrocessione in “serie B”: è dal 1992 che il Brann non batte il Mjøndalen e addirittura dal 1975 che non lo sconfigge in trasferta! (Foto Marius Simensen/Bildbyrån Norway da www.aftenposten.no)

venerdì 16 agosto 2019

Coppe Europee 2019, ritorno 3° turno preliminare: avanti Rosenborg e (ma che fatica!) il Molde, mentre l’Haugesund sfiora il miracolo. In Eliteserien il Bodø vince il recupero ed è primo da solo!

Terminato il terzo turno di qualificazione per Champions League ed Europa League, possiamo finalmente trarre un primo bilancio di quelli che son stati, sino a ora, i preliminari delle squadre norvegesi. Sulle quattro partecipanti, sono ben due le squadre in lizza per guadagnarsi un posto alla fase a gironi dei rispettivi tornei, mentre due sono le eliminazioni giunte in Europa League ai danni di Brann e Haugesund. A Bergen la delusione più grande: la cocente eliminazione del Brann è giunta già al primo turno preliminare, contro gli irlandesi dello Shamrock Rovers – un boccone amaro da digerire visto che i norvegesi, nonostante il passaggio in “serie B” abbastanza recente, si sono dimostrati capaci di competere a questi livelli. Per l’Haugesund invece l’eliminazione è giunta ieri, al Philips Stadion di Eindhoven, dopo uno 0-0 contro il PSV che sa di miracolo: cosa sarebbe successo senza il rigore dell’andata? Non sarà di certo questo, però, a distruggere il buon lavoro svolto nel Rogaland.

Un’immagine di PSV-Haugesund (foto da www.fkh.no)

martedì 13 agosto 2019

Eliteserien 2019, 17° giornata: il Bodø vince e sogna in grande, solo pari per l’Odd, Rosenborg a valanga


Occasione niente male per le squadre di Eliteserien in una giornata cui né il Brann né soprattutto il Molde giocano, dal momento che hanno già disputato prima della sosta estiva le partite inizialmente calendarizzate per questo weekend. Giocare sapendo che la propria avversaria diretta resterà ferma al palo, guardandosi le partite al massimo in tv, è sicuramente un bello stimolo.

I giocatori del Bodø/Glimt esultano dopo un gol mentre in primo piano fuori fuoco il capitano del Viking, Zlatko Tripic, esprime con un eloquente body language il proprio disappunto (foto Mats Torbergsen/NTB Scanpix da www.aftenposten.no)